La direttiva europea 2009/136/CE (E-Privacy) regola l'utilizzo dei cookie, che vengono usati anche su questo sito! Acconsente continuando con la navigazione o facendo un clic su "OK". Ulteriori informazioni
OK

... un giorno all'Hotel Tann

Il privilegio di una vacanza - un lusso personale

…il privilegio di una pausa – il mio lusso personale. Sentire il calore del sole sulla pelle, il profumo del pane appena sfornato: apro gli occhi, mi sveglio dal mio sonno rilassato, che l‘aria di montagna del Tann sul Renon mi regala a 1500 m di altitudine. Nella mia stanza inondata dal sole, davanti allo spettacolo delle Dolomiti, accompagnato dal canto degli uccellini al mattino, penso se farmi portare ora in camera la squisita e variegata prima colazione del Tann o se è meglio andare prima alla radura „Tannecke“ e avvolto in una calda coperta, assaporare la sensazione di libertà … ho deciso, vado alla radura, tanto al Tann posso fare colazione fino alle 12 e dunque non ho fretta. Il tempo è bello e cosi' faccio colazione in terrazza e mi dedico al dolce far nulla, gustandomi il mio cappuccino. Dopo il mio bel risveglio e la prima colazione rivitalizzante con vista sulle Dolomiti, posso scegliere tra le tante possibilità che mi offre il Tann: non è facile! Oggi vado nel bosco... che si trova davanti alle porte dell‘Hotel! Il terreno soffice, il profumo di muschio, legno e funghi... mi ero già dimenticato quanto possa essere rilassante e benefico. Di ritorno dalla mia passeggiata nel bosco del Tann, mi prendo un libro dalla biblioteca e vado sul prato, dove tra larici e abeti rossi c‘è un lettino che aspetta proprio me. Oppure vado all‘angolo relax „l’oasi del silenzio“. In qualunque punto del Tann io mi trovi, sono sempre accompagnato da un panorama che accarezza i miei sensi. Ora posso godermi il tramonto, dopo un bel massaggio con gli stampini alle erbette: sono rilassato, libero e leggero, avvolto nei teli freschi e puliti... questa sì che è vita! Grazie! Ho quasi dimenticato di fare un bagno di pane, un‘esperienza assolutamente unica e particolare, straordinariamente benefica. Si avvicina la sera e il Tann si immerge in una luce delicata di fronte al panorama delle Dolomiti, che brillano riflettendo la luce rossa del tramonto. Durante la squisita cena, preparata a cura della signora di casa, Barbara, a base di prodotti genuini dell’Alto Adige, servito da personale affabile nonché dal padrone di casa, penso ancora una volta a quanto è bello stare qui, in questo Hotel a conduzione familiare. E dopo cena, ancora una passeggiata per digerire lungo il percorso illuminato del Tann. La serata termina al bar, seduto in un‘accogliente poltrona con una chiacchiera e i consigli di Markus, il proprietario, che domani mi spedisce su al Corno del Renon, dicendomi: „Se vuoi abbracciare l‘Alto Adige con uno sguardo, allora devi salire su questa montagna“ . Che bello avere trovato posto in questo luogo così speciale – sono proprio in buone mani qui al Tann.
*
*
*